#poesia – Giorni che sbandano

rangiku_by_hasabattle-d5gr05i
pic from hasabattle

” Giorni che sbandano “

Ruvido il giorno

risveglia sul ciglio dei monti

e la notte è svanita

brontolando tra i denti verdi dei pini.

 

L’ Accaduto brucia tutto attorno,

la memoria sembra dimenticare

e l’uomo ancora crea l’orrore

alle porte delle città

finché nascerà giorno

che conosca passato

vita pungerà

come accordo di orologio stonato.

 

Giorni che sbandano un poco,

su la strada sdrucciolano,

assieme alle parole

ho creato mura con le mie ossa

e arrivato il lupo è bastato il passo

a seminare macerie

radendo al suolo un’intera città

e tra noi lo spazio di due dita

rimarrà senza fine come fantasmi nelle nuvole

 

Giunge la notte

antico ostello, seguendo l’orme

che sole lasciò di sua fiamma

e già luna avanza come bambino.

cotrozzilivio©2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...