Chiudere gli occhi per vedere te – #poesia

pic form @asiargento instagram profile
pic by @asiaargento instagram profile 

quante volte sono partito senza un saluto. Dal finestrino guardavo i sorrisi che si spegnevano, le mani in tasca rincantucciavano e i passi lenti uscire sulla città. Chissà forse succede a tutti, anche sotto il mare di vedere gli altri sorridere e dire ciao a presto.

Prima o poi m’accadrà.

” Chiudere gli occhi per vedere te”

incerto giorno s’inarca

tra le vele si piega disperato

l’azzurro tuona senza confini

e i passi neri s’aggirano tra i pini.

Un colpo di vento e di pioggia

la strada bagnata come il cielo

cerco un posto dove nascondere

le lenzuola bianche dei sogni

e in un rivolo d’acqua

il silenzio, la pietà

che non s’affanna.

T’ho intravista allora

guardando la strada bagnata

nel mezzo d’una città che ancora russava

e

dietro l’angolo dove ho imparato a volare

con me mani chiuse dal dolore.

incerto giorno s’inarca

tra le vele si piega disperato

ma miserrimo tempo consuma

la gioia della speranza

lo splendore dei vostri occhi vince

e

vorace vuol spegnere quel cielo che confonde

lo splendore della vita

il futuro che ha pioggia

nella gola vostra.

Amo ora quell’ombra

che appare di rado alla fonda

che dilegua il sogno

e mani che ne trattengono il ricordo.

incerto giorno s’inarca

tra le vele si piega disperato

le mani tua nel breve cenno del mattino

scarse reliquie nelle mie dita intessono

coi crini il giaciglio

e

le poche ampolle notturne

ch’hanno illuminato

il nudo della notte

ed ora accolgono

i tepori del miele usato.

È nel passo breve delle cose

assai più del respiro tuo,

fatto di ombre e forme

come i tramonti alle spalle,

che vita geme.

incerto giorno s’inarca

tra le vele si piega disperato

d’un tratto,

avvolta da ombre d’alberi

ancora assopiti,

la vita prende forma

e nello sciabordio dell’infinito

le parole che ne risuonano

mi porta l’eco uniforme

d’un mattino gelido

e la fredda luce che apre

risveglia tradita i mattini

tra angosce, attese

e

solitudini in un paese lontano d’esser libero

e ora che rose son sfiorite

e nel vecchio cielo celeste

ruota giorno spezzato,

nella tempesta senza fine

nel volere del vento

nei sogni delle foglie

nel turchese cielo

voce tua resta su la soglia

C’è il tempo perfetto per fare silenzio

e

ritrovare i sogni dimenticati

al buio nel silenzio

perché non ho coraggio di

chiudere gli occhi per vedere te.

 

cotrozzilivio©2015

 

ultimo lavoro per quest’anno, attraversato a testa alta.

chiudo usando una foto meravigliosa ( peccato la definizione )  che praticamente s’è incollata da sola a queste parole, parole che conservano il desiderio di rivedere quella pazzia furiosa, quei venti impetuosi, quelle risate che una anima continua a regalarmi seppur seduta a mille km.

un inchino e ci si vede la fuori.

Livio Cotrozzi 

 

 

Annunci

Un pensiero su “Chiudere gli occhi per vedere te – #poesia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...