#poesia – Non si recuperano le lacrime

Van_Gogh corvi2

” Non si recuperano le lacrime “

Spargeremo la polvere con le mani protese

il tempo svelano e in silenzio restano,

come una farfalla per un giorno.

I giorni quieti scorreranno lenti

come gocce di pioggia su terreno sconnesso

finendo oltre l’orizzonte come marinai

che mai salperebbero senza vento

o l’oscure maree conosciute.

Silenzio scorre immenso s’un pianeta

che rotola ne l’infinito oscuro

e voce lenta, triste scava un cammino incerto.

Dove sete è eterna

e parola come edera s’arrampica

al dolore antico, al gioco timoroso

che ha popolato la solitudine

occupando la tristezza dei sogni in tempesta

delle voci deluse intrecciate come l’uva.

Silenzio irrompe immenso

e come ape ronza ne l’anima di rosa

denudata dalla notte timorosa.

cotrozzilivio©2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...