#Poesia – Sei, della sera

Karol Bak
Karol Bak

 

” Sei, della sera “

Oggi voglio parlare come fanno gli alberi

seguendo il vento

e co l’ombre la luce,

svegliarmi co l’aurore

e accoglierti ai piedi miei

come frutta caduta ma non persa.

Oggi voglio parlare come fanno gli alberi

che lasciano che i rami

galoppino nell’aerea

che sfiorino orizzonti di lucciole

duttili amanti delle stelle

che allattano d’oblio nuovi bagliori.

Oggi, poi, voglio camminare come un albero

e sull’arco di fronda esserne freccia

origine del destino per depositar silenzio

sui rosae rami come vestiti.

Oggi voglio parlare come un albero

come lo medesimo che cresce dentro

che frutti da da poco e per poco

che co le fronde riempie piazza e l’ombreggia

che attraversa le sei di sera verso te

nascosta nel blu definitivo della sera.

( sei, della sera l’ora in cui il sole tace, la luna dice la verità e le rondini radunano la luce delle stelle per gli amanti. )

cotrozzilivio©2013

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...