[ Poesia ] La sera affoga.

La sera arcobaleni elettrici t’affogano.

Cola il rosso risveglio sul ginepro

e sui cardi ,

chiamato all’appello dalla grande madre,

se la ride

e vaga ancora nel sogno.

soste solo tra gli occhi,

attraverso vetri, porte, case

ed ora come animale ferito vedi.

Siedi, in un angolo di mondo

e nel silenzio, ferito,

guardi lembo che si scioglie,

come penna nella vita cura il silenzio.

 

 

cotrozzilivio©2013

 

Cori, tempi oad Ercole
Cori, tempi oad Ercole
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...