[ Poesia ] Si diffonde su le nuvole

Il giorno si diffonde sulle nuvole, riflessi d’ogni sfumature del rosso, soavi e decisi, riempiono l’aria dove galleggiano le inquietudini.

Vento dipinge ghirigori di foglie attorno, poi muri, aspettano che passi e pioggia arrivi. L’avevo chiamata avventura, ma sorte inquiete penetrò e vide libertà senza fine.

 

Odi tu,

dubbio giorno,

nel fremito passato dei monti,

la prora del giorno,

incagliato nei cuori

Tra il chiarore si fece viva

e luna bruciò in quell’incandescenza

ch’è sospensione nella sorte.

Quante dimore hai sfiorato,

e per via ti sorprende la bufera.

La montagna scolpisce il cielo.

Sul cuore le pause d’un carro,

diafano, passa spingendo vacue nubi.

Un falco distende gridi nella pianura

mietuta oramai,

la sera è quella roccia,

affogata da voci,

l’unica quiete che nell’aria tace

e si perde nel vento raro d’inverno.

E intanto soffoco,

qui, sotto le macerie di me

e di una incolmabile mancanza,

come intensamente annunciato

da quella luce filtrante.

Quante dimore hai già sfiorato,

senza felicità

col triste sole che non illumina,

e sotterraneo lume

di materia romita

sparge e aduna.

È prima di sera che la rivedo, non più sola, nella luce che filtra tra le tende, accanto al giradischi, impolverato e te sul divano.

cotrozzilivio©2012

pic from danielepompei.deviantart.com
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...