[ Poesia ] L’alba della luna

È nella povertà nella notte

che quell’unica stella m’illumina la via

che disperazione non ricuce.

il vento d’autunno si leva,

nel mezzo della corrente,

il tuo suono di seta si veste.

Riprende il viaggio, come naufrago,

superstite della notte, il mattino,

è lassù, a toccare i tuoi sogni

che stendi accanto ai miei.

Dall’infinito un lampo sazia il gallo sul campanile.

Arroventata da fuochi d’artificio

luna ulula a stelle nuove.

Una luce s’innerva lungo il muro e adombra,

soffio di candela e goccio di cera.

Sul marmo mattino dorme già,

buttata in un angolo,

è giorno come foglia appena nata

sprofonda impaurito nel mattino.

Ho nel cuore finestre rotte che lasciano passare refoli di maestrale e due sogni che mi ruzzolano nella mano. Motivetti rimbalzano su i vetri dei negozi e m’affogano i ricordi che ho di te e come la lucciola anche l’amore si spegne e accende, come la lucciola aspetta la notte per volare.

Angeli in frantumi fioriscono nelle strade deserte, è gioco crudele, del trapezista, che accarezza la vita rischiando la morte, eppoi ci son ancora stelle che parlano vibrando, splendono ancora lanterne e l’insolita luce avvizzirebbe, esiterebbe, al falso giorno coi lineamenti segreti della notte.

Il cielo lacerato, cencioso come l’armonia dell’ingiusta notte e per punirci ci regala l’ultimo lazzo di luce di , sogni, di preziose creature chiuse in bolle lucenti che misurano le alture e le pianure di questo guscio rotante e tu, immobile rimani, nel tacito mare notturno di stelle e uragani di sogni.

È arrivata l’ora dell’alba della luna,

escono a valanga stasera,

e come bestiame al pascolo

inondano il cielo notturno.

Da una tana, nel mucchio di foglie

come per l’incanto per le fiabe del focolare,

sole,balzerà e mentre l’alba

prepara l’assalto che la strada raduna

le ultime ombre di lampade e lumini,

finché sole non erutterà il giorno.

Villaggi che galleggiano nella sera

tra viali come i capelli tuoi, arruffati,

snodano vita tra mura di pietra e cuori soli.

Riempirò gli occhi tuoi dell’unica luce che posso donarti,

come fosse l’unica del mondo,

nuvole veleggiano è notte oramai.

cotrozzilivio©2012

pic from: st_jr.deviantart.com
Annunci

2 pensieri su “[ Poesia ] L’alba della luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...