[ Poesia ] … e nelle vene il colore di te

Una vita dalla storia normale

dentro se una solitudine silenziosa

fitta di fantasmi

aggressori invisibili dai gesti quotidiani.

Indifferenza di quelli che

non vanno più in là della sua faccia graziosa

del groviglio dei suoi capelli

del colore dei suoi occhi.

Improvvisamente la vita entra nel vuoto della realtà

e si sopraffà

s’accascia per piegarsi su se stessa

come vinta

come desolazione, spinta.

Resta la storia d’una vita normale

chiusa in un cristallo solitario

fitto di fantasmi

come piccole crepe che solo la luce da.

Non tagliar, ricordi quello sguardo

non far del suo sorriso

nebbia per la mia vita.

Il freddo cala

e la rosa scrolla da se i petali intorpiditi,

il guscio d’una lumaca brilla di brina

e là, dove balbetta il mondo nasce

la prima luna

che diffonde la sua luce

s’un intero universo.

Cogliere i lampi dell’idea

che afferrano e legano

linee distanti tra loro

con la luna come faro

come cristallo e fiamma

per mostri, orridi incubi

visioni che imbrogliano i pensieri.

Stanotte le pietre m’hanno parlato

di gingilli e goccioline,

non tagliar ricordi mi dicevano

non far del suo sorriso nebbia per la tua vita,

guarda come brillano alla brina

i suoi capelli,

allora alzo gli occhi al cielo

e l’universo è ancora lì

incomparabile come sabbia nel mare

come l’aria di mezzanotte

che l’argenteo sole spezza.

Lontano, ancora,

pallidi raggi di sole

riscalderanno il breve vento,

le piccole piume del passero,

nuvole che cambieranno rincorrendosi.

Pallidi raggi di sole

prenderanno la forma di strade dorate

aprendo la vita del nuovo giorno.

E’ a te che appena posso scrivo,

vorrei che tu sappia che il cielo stanotte

m’ha concesso pochi attimi chiari di luna.

A te vorrei dire

se con tenerezza o più passione

che il mio cuore a volte sorride

se saluti e baci son’ anche per lo sciocco

perché ho provato a non respirare

ad ubriacarmi

per cancellare il tuo colore dai miei pensieri.

Sono ora steso

più morto che vivo

e nelle vene il colore di te.

Cotrozzilivio©2012

Nicoletta Ceccoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...