[poesia] La luce rimbalza

La luce rimbalza

entra nell’ombra

scava negli angoli

sale in alto, da sotto raddoppia

come fosse prigioniera d’un diamante,

d’uno specchio, d’una bianca lampada

accesa dentro il tempo, fermo,

nei pensieri, che illumina quello che vede

e quello che le parole non dicono mai,

che racconta del destino,

luce che vede dentro e vede dopo

poi, quando non c’è più occhio a vedere

l’aspetta in riva al mare

dove a saper aspettare

c’è sempre qualcosa che arriva

e qualcuno che torna.

Vorrei rubarle il segreto

e portare con me quella luce

Ma dovrei poi rubare il mare,

che tinge di blu il cielo,

le strade fatte di perla,

le case dai tetti rossi

dai muri gialli e bianchi,

verde e rossi, azzurri azulejos,

così la luce tornerebbe a rimbalzare

fino a triplicare, in tutti gli angoli

e porterebbe via, anche tutti i colori bui

ma anche l’amore…

perché è così che funziona:

la luce prende quello che trova

quando passa.

Non posso rubar quella luce

no, perché sarebbe come rubare il tempo,

come sfilar la lama d’una spada

immobile nella ferita,

come spogliar dai vestiti

le case attorno

che sono come l’aria e come l’acqua

e come amar una donna:

unica e felice perdizione.

Cotrozzilivio ©2010 tutti i diritti riservati

 

Annunci

2 pensieri su “[poesia] La luce rimbalza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...