Quattro agosto ’04: Le relazioni interpersonali sono una cosa complessa

Conosciuta fortunosamente.

Trappola verbale scattata.

Chiesto e ottenuto numero di telefono.

Cena.

Frequentazione.

Intesa sessuale in crescendo.

Fallimento.

Se vi soffermate sulla vostra vita, generalmente, con la massima sintesi, scoprirete esattamente questo.

Con i gomiti puntati sul davanzale della piccola cucina e le mascelle raccolte nei palmi delle mani, Jan si sporge non più del dovuto, in cerca di correnti d’aria che sappiano mitigare l’afa.

Il lato ovest dei suoi trentacinque mq calpestabili, è il solo a sfuggire al picco del sole.

Certo, d’inverno questa qualità assume i contorni del difetto, ma Mario è ragazzo propenso al breve termine e allora tant’è e domani si vedrà.

La caffettiera, d’improvviso stufa di star lì a scottarsi il culo, borbotta e sbuffa un pennacchio di fumo.

Il caffè è pronto.

Le tazzine sono due.

Mario prepara il vassoio, i piattini e due diversi tipi di zucchero: raffinato e di canna, e non dimentica il dolcificante dietor. Vuole apparire ragazzo premuroso lui, ché di là, nel letto disfatto, lo aspetta l’imbronciata Lucia.

La trova seduta sul letto e con le lenzuola tirate fin sotto il mento. Senza fretta spegne la televisione, cancellando così il mezzobusto di Cesara Buonamici, vagamente scossa nell’annunciare l’ennesimo rincaro: un litro di benzina passa a costare uno virgola diciassette euro.

Mario, mentre Lucia (muta e con occhi vitrei) sorseggia il suo caffè, ha tutto il tempo per farsi venire in mente Rino Gaetano, cantare il ritornello di Spendi spandi effendi.

Si sono conosciuti ventuno giorni addietro, all’arena dell’Isola tiberina dove davano L’amore ritorna di Sergio Rubini. Solo al termine dell’intervallo fra primo e secondo tempo, Mario nota questa ragazza che gli siede di fianco: i riflettori cessano la loro luce violenta, lo schermo s’oscura e l’iride di Mario si dilata, al punto di raccogliere nella sua interezza la di lei figura.

Al termine del film la inonderà di parole. Poi registrerà sul proprio telefonino il numero di lei, che avrà ottenuto senza insistere più di quanto sia ragionevole fare. La chiamerà la notte stessa, per invitarla a mangiare cibo eritreo il giorno seguente. Ceneranno e poi faranno l’amore a casa di lui, la prima sera.

Quando Mario è andato di là in cucina per il caffè, l’aveva lasciata che era nuda, e ora invece, quando Lucia, finito il caffè, si scopre delle lenzuola e si alza, Mario la scopre vestita di reggiseno e mutandine. Sta finendo di vestirsi, quando Mario la trattiene per l’avambraccio per dirle:

Non puoi farne una tragedia.”

Ho solo preso atto di quello che sei.”

“…”

Certe cose così… così… certe cose, non puoi permetterti di dirle.”

Ma lo vedi da te. Tu stessa dici che certe cose non posso dirle. Appunto. Sono solo parole, no?”

E io eh? Io? Come mi potrei Fidare io, di un ragazzo che mentre ci faccio l’amore, mi dice di immaginarmi della gente tutt’intorno che ci guarda mentre scopiamo? Eh?”

Ma è una fantasia. Solo una fantasia, che peraltro non vorrei vedere realizzata.”

“…”

Certe fantasie sono… mmm… sane.”

“…”

È positivo averne, di fantasie. Ed è bene che rimangano tali. Magari questa mia fantasia è un segnale di appartenenza, idealmente vorrei possederti in pubblico, per sottolineare il fatto che tu sei mia… in fondo la penso proprio come la pensi te.”

E no Mario. No. No. La penso piuttosto diversamente, invece. Sei sessualmente inaffidabile. Saresti insoddisfatto del nostro rapporto e forse pronto a tradirmi, con una disposta ad assecondare questa e chissà quali altre tue bestialità.”

“…”

Poi Lucia riprende a vestirsi, con seppur composta celerità. Mario, la guarda con gli angoli della bocca puntati a terra e le linee della fronte increspate verso l’alto: sorprese e scettiche.

Fine

Cotrozzilivio©2011tutti i diritti riservati

foto di http://www.danielaltomonte.it


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...