Ti ho ferito

Ti ho ferito,

t’ho preso per una mano e

t’ho portato per una strada

dove, è finito l’ultimo sogno, eppure

non c’è bisogno di riprovare

a fondere i pensieri

col cuore.

Ti ho ferito,

col nulla dell’odio.

Ricordo, le feste sotto la luna

e forse ora non ci credi più

ma ricordo la pioggia

che non passava mai

come le carezze tue sul destino.

Ricordo di te i sorrisi

sbilenchi, come il volo d’una piuma,

chissà com’è che sia che l’ombra

non scappi mai via.

Ti ho ferito e spero

di rivedere la tua mano,

libera, credere che non cadrà

come quell’amore che non è più

che non cadrà ferita

ma viva.

cotrozzilivio@2011  

pic from hybris09.deviantart.com


Annunci

2 pensieri su “Ti ho ferito

  1. Caro Livio, Nessun è immune dal far soffrire un amore ( qualunque sia il tipo d’amore)
    L’importante è capire e se necessario chiedere perdono.
    … Perché ciascuno “uccide” l’oggetto del suo amore … (Oscar Wilde)
    Dalla Ballata del Carcere di Redding

    Un sorriso e una dolce giornata
    Mistral

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...